lunedì 16 settembre 2013

Sulla strada /2

[ Non serve il link, alla prima parte, vero?
E' il dannatissimo post precedente! ]

Passano alcuni giorni dalla parte /1, ed è una mattina che vede i nostri eroi in spiaggia.
Beh, un eroe. Io.
Poi l'aiutante AM e l'antagonista AM_N.

La giornata scorre tranquilla: mare pulito, bambini che scassano poco, vecchie in un angolo a ciarlare tranne una che canta troppo e male.
Secondo me dovrebbe dormire con tre cuscini sopra la faccia, ma cerco di dedicarmi al libro che è tutt'altro che semplice da seguire.

Verso mezzogiorno recuperiamo le nostre cose per avviarci a casa.
La strada del ritorno è estremamente semplice: la inforchi e poi ci sono tre rotonde fino a casa.
Però è lunga, circa 30 KM, ed è sempre ad una corsia per senso di marcia.
Di cui un lungo tratto in salita sui tornanti: quando davanti hai un Ape car o un bus, piangi sangue.

Mi carico come un mulo con ombrellone, zaino e borse e mi incammino verso la macchina.
Un minuto dopo mi giro e sono da solo.
Heigh-Ho! Heigh-Ho! A recuperarle andiam!
E le trovo felici e contente a ciarlare con altre duecentenni.
Di cosa, non lo so e non lo voglio sapere.
Un paio di minuti dopo finiscono.
E vanno dalla parte opposta.

V: " La macchina è di qua "
AM: " Si, ma Nonna vuole sciaquarsi i piedi dalla sabbia "
Diciamo che ci sono due uscite, parecchio distanti, e docce + lavatoi sono parecchio lontani dal parcheggio.
V: " Nulla in contrario. Ma non potevate dirmelo,  che nel frattempo spostavo la macchina e vi venivo a prendere? "
AM: " No però si in effetti but Nonna elponiva le olderische e quindi seguici "
Hanno scassato il quarzo, le olderische.

Con calma e chiaccherando finalmente si lavano, si asciugano, rimovono chirurgicamente ogni granello di sabbia e ci avviamo alla macchina.
Tempo di caricare il tutto e partire e... WTF!
Il bus carico di marmocchi, accompagnatori e befane è davanti!
Un branco di treenni scalmanati è riuscito ad organizzarsi e partire prima di noi!
Questo significa una sola cosa: quindici minuti extra di viaggio.

Ora, una nota a parte.
So cosa penseranno molti di voi.
" E che tte frega, che stai in vacanza? "
" Cosa saranno mai 15 minuti a 30 all'ora? "
" Ma goditela ed ascolta la musica! "
Al che rispondo, non in ordine:
1) Se fossi nato per andare a 15 all'ora sarei stato una lumaca
2) Io non guido: io posseggo la strada
3) Provate voi a stare 3 minuti 3 in macchina con AM_N e cercherete un meccanico che vi installi il NOX

Fossi un regista, mostrerei la seguente scena in una carrellata:
- Autobus enorme e colorato che procede a zig.zag ma mai oltre i 30
- Primo piano sull'autista dallo sguardo spento, QI = Vieri
- Microbi umani che corrono, saltano e cantano incitati da istruttori regrediti
- Reduci delle guerre puniche che spettegolano su Carlo Martello
- Una Clio che avanza a scatti e che cerca un varco inesistente sulla sx
- Un Dittatore con le fiamme nelle orbite e che muove le labbra senza emettere un suono. Una delle parole sembra " aleppe "
- AM che annuisce
- AM_N che parla, commenta, discute di cose che non sono del mio universo usando una lingua che capisco a metà e più per intuito

Seguo il bus in salita a debita distanza, sento il cruscotto guardarmi perplesso ed ogni tanto sul computer di bordo appaiono messaggi non consoni " Stai bene? Ti ricordi che l'acceleratore è quello a destra? Ho cinque marce, non tre ".
Però su queste strade non si supera, c'è poco da fare.
In piano ci sono accessi secondari dai campi praticamente ovunque, non c'è una strada dritta per più di 5 metri e bici / motorini / carretti vanno a 0.01 all'ora ma rigorosamente in mezzo ai cogl... alla strada che altrimenti gli amici non li vedono.

Finito il versante della montagna, si entra in un altro centro abitato.
Con le stesse regole di cui sopra  a cui aggiungere dossi costanti.
Ma non sapevate spianare, prima di costruire?

C'è un incrocio che permette di accedere ad una strada alternativa alla solita, che farà anche il bus.
Ma allunga di 2 Km, passa comunque in mezzo alle case, è una serie di curve ed è sconnessa.
In più non la conosco.
AM_N: " Prendi a sinistra che gli passiamo davanti "
V: " Non conosco la strada "
AM: " Noi si, non c'è problema "
AM_N: " Però devi andare veloce "

Però devi andare veloce
Però devi andare veloce
Però devi andare veloce  Però devi andare veloce 
Però devi andare veloce  

E' una sfida o un invito?

V: " Voi ditemi solo dove, quando ed in che verso girare "
Motivetto di Speedy Gonzales in sottofondo
Ci sono solo io, nessuno in senso contrario.
Devo solo fare attenzione alle millemila buche ed a eventuali suicidi che intendano uscire alla cieca.
Giusto per togliermi il dubbio lascio che sia il clacson a parlare per me mentre io ho un occhio alla stada ed uno al navigatore.
Marty Feldman wannabe.

Suddenly...
AM_N: " Gira! "
V: " Ci sono solo case "
AM_N: " L'hai passata! "
Stica! Inchiodo.
V: " Dove? Come? Preavviso questo sconosciuto? "
Intanto continuo a non vedere la strada misteriosa.
Fanculo al bianconiglio.
AM: " No, non è quella, ce n'è una migliore più avanti "
Vai Silver!

La scena successiva vede il nostro eroe rientrare in strada in modo molto poco ortodosso, ma davanti al perfido bus.
Di sicuro l'autista dallo sguardo porcino non si sarà neanche reso conto ell'epicità del momento.

[ Nessun veicolo, vecchia, bambino, AM o città è stato danneggiato nella realizzazione di questo post ]
[ Il fegato di Valeren sta lentamente rigenerando ]
[ Il tasso di incazzatura comunque non scende... ]

20 commenti:

  1. Alle parole "però devi andare veloce" credo che anche la macchina abbia fatto un sussulto di gioia. Avevo il vinile di Speedy Gonzales *_* immaginare la scenetta con la musichetta in sottofondo mi stava facendo ROTFL XD
    "L'epicità del momento"...lì ci voleva un altro sottofondo...epico..fai tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. " Andale andale, arriba arr... LEVATI DAI C******I!!! "

      Per l'ingresso in pista c'è parecchia scelta.
      La cavalcata delle valchirie [ Wagner ]
      Enter sandman [ Metallica ]
      The Power [ Manowar ]
      Hakuna Matata [ Timon & Pumbaa ]

      Elimina
    2. La prima l'avrei detta pure io!
      La seconda mi sembra un po' lenta all'inizio...mmh...l'inizio della terza mi sa di far west..ya-eeeeh....ti ci vedo col lazo fuori dal finestrino :D
      La quarta è esilarante... io metterei in gioco anche "Dead to the world" dei Nightwish, "la uso" per le entrate improvvise e senza repliche :))

      Elimina
    3. Far west?
      Country?
      Country?

      Oddiodiodiodiodio svengo.
      Muoio.

      Elimina
    4. Il finale dell'ouverture del Guglielmo Tell.

      Elimina
    5. Ahaha non morire...ho detto solo l'intro :P

      Elimina
  2. Ma far guidare AM? Su ALTRA macchina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nope.
      Passerei il tempo ad incazzarmi perché non sorpassa, va a 30 Km/h in discesa eccetera.
      Già provato e no.

      Elimina
    2. Tu falla guidare e poi ti metti comodo a DORMIRE.

      Elimina
  3. << Un Dittatore con le fiamme nelle orbite e che muove le labbra senza emettere un suono. Una delle parole sembra " aleppe "

    Massima stima per la citazione coltissima. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :')
      :')
      :''''''')

      Ammetto che poi non è " così " colta.
      Però è sempre fonte di pura giuoia quando qualcuno apprezza.

      Elimina
    2. Se è quello che penso io, bè... sì, era una citazione colta.
      :)

      Elimina
  4. Ahaha, ma non sono vacanze le tue, sono una guerra! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MM, ma che ti aspettavi?
      Io sotto una palma con una noce di cocco?
      Un bucolico paesaggio montano con caprette belanti e placide nuvole?

      THIS! IS! SPART... PUGLIA!

      Elimina
  5. Sei in gran forma, in gran forma!
    Cazzo bentornato!
    ;)

    "Reduci delle guerre puniche che spettegolano su Carlo Martello" la posso usare? Posso?

    Ti a...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu puoi usare tutto il mio blog e le frasi in presa diretta.
      Vai e pesca.

      Elimina
  6. Con quell'aleppe mi hai fatto tornare dritto alle superiori con l'immagine del mio prof di italiano che infervorato ci recitava i versi infervorandosi facendo smorfie, ghigni e sputando saliva durante il supremo sforzo xD devo dire che probabilmente vi assomigliavate in quei momenti xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se gli usciva anche un po' di fumo dall'angolo della bocca allora si, eravamo uguali.

      Elimina
  7. A "io posseggo la strada" sono stato colto da risate incontrollabili. :-D Lunga vita al dittatorre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è niente da ridere, eh! XD
      Se poi mi costringono a guidare così, muoio di inedia su un muro a secco vicino al fico d'india.

      Elimina