lunedì 9 aprile 2012

Maledetto DNA

Folla, tanti sconosciuti.
Mi alzo e, con un po' di timore, prendo la parola.
V: " Ciao, sono V e ho due genitori tecnologicamente analfabeti "
Figli_Tecnici_Anonimi: " Ciao V! "
Hanno ragione. La cosa più difficile è sempre dichiararsi.

V: " Ho deciso di venire qui perché ho bisogno di aiuto. L'alcol non sarebbe bastato, e... "
Niente. I miei demoni mi hanno raggiunto.
Non mi hanno mai lasciato.
Tutti gli ultimi eventi mi scorrono davanti e non riesco a respirare.
E' la fine. Ti prego dimmi che finalmente è la fine, perché così non...

Qualcuno, un Bob qualunque, mi mette una mano sulla spalla.
Bob: " V, tranquillo, sei tra amici. Ti capiamo. Siamo qui per te "
V: " Bob. Se non togli la mano ora te la faccio trovare nel cloud "
Almeno ho ripreso il controllo, ma non durerà. Bob cerca di nascondersi nella sua ombra.
Devo parlare. Devo raccontare. Devo passare ad altri questo dolore.
Non è egoismo, è semplice sopravvivenza.

V: " E' successo tutto l'altra settimana. Stavo riprendendomi dalla giornata di lavoro. Poi è squillato il telefono. "

[ Cambio scena. Dissolvenza. Casa del Dittatore, sembra quasi sereno ]
V: " Chi BIP... Mia madre? "
[ Già meno sereno ]
V: " Che succede? "
M: " Mi spieghi come si fa? "
V: " Forse. Cosa? "
M: " A usare il videoregistratore "
V: " Nel 2011? Ce l'hai da dieci anni, lo utilizzi ogni giorno. Cosa devo spiegarti? "
M: " Come faccio a registrare? "

Ecco. Lo sapevo.
Alzheimer.
Ma così da un giorno all'altro?
E perché i miei genitori hanno la fissazione del videoregistratore???

V: " Esattamente come hai fatto finora. O premi Rec, o imposti il timer "
M: " Ma non sul videoregistratore. Sul videoregistratore! "
<brain_overload! Error! Error!>
V: " EH? Questa non ha senso nemmeno per te "
M: " Ma si, il secondo videoregistratore! "
V: " Tu non hai un secondo VCR "
M: " L'ho preso sabato "
V: " Non voglio nemmeno sapere dove BIP l'hai trovato. E a cosa ti serva. E perché l'abbia preso "
M: " Ecco! Non mi aiuti mai! Figlio degenere! Inutile spreco dei migliori anni! "

Si, si, tanto all'inferno ci andrò. Non mi è chiaro perché debba soffrire ora

V: " Dimmi cosa vuoi ottenere e facciamo in fretta "
M: " Voglio registrare "
V: " RTFM. E comunque te l'ho detto poco fa "
M: " Ma io voglio registrare dall'altro VCR "

Et voilà!
Anche la demenza senile.
Perché non ci si fa mancare niente, qui!

V: " Tu utilizzi il VCR solo per la tua telenovela quotidiana. E te la rivedi la sera. "
M: " Esatto "
V: " Quindi cosa vuoi fare? Duplicarla? Ma non ti serve a nulla! "
M: " Voglio togliere le pubblicità "
V: " TU! VUOI! COSA? "
M: " Voglio usare il secondo per togliere le pubblicità dal primo! "
V: " E' facile. Prendi la bacchetta, la punti sul secondo ed esclami Spottibus Indietrum! "
M: " Quale bacchetta? "
V: " Lascia stare. Senti, non puoi. Per togliere la pubblicità devi far andare la cassetta a velocità normale e registrare col secondo "
M: " OK "
V: " Poi, quando c'è la pubblicità, FERMI il secondo e mandi avanti veloce il primo "
M: " OK "
V: " Quando ricomincia la soap togli la pausa dal secondo "
M: " Visto che è facile e potevi dirmelo prima senza fare storie? "
V: " Tu forse non hai colto che, facendo così, ti devi vedere la puntata a velocità normale e mandando avanti durante la pubblicità "
M: " Quindi? "
V: " Quindi ti sei vista la dannatissima puntata! Non te ne fai nulla della versione senza interruzioni! "
M: " Ah, ma io lo faccio senza l'audio "
V: " ... Cosa? "
M: " Tolgo l'audio, così non sento! E dopo mi guardo la puntata! "
V: " Non ha senso. Davvero. Impieghi il doppio del tempo per nulla! "
M: " Oh, tu proprio le cose pratiche non le capisci "


[Perception] "If I listen closely, I can hear my genes crying "
Vi prego. Un'atomica. Non chiedo molto.

35 commenti:

  1. Più che una questione di DNA, credo sia di generazione e mentalità. È una Forma mentis.

    Molti dei nostri genitori/nonni sono nati in un era dove la tecnologia era primitiva rispetto a quella attuale. Non esisteva l'elettronica, era tutto meccanico. C'erano tanti pulsanti. Uno per funzione. Dovevi imparare a memoria. oppure molti aggeggi avevano due settaggi, acceso o spento. fine. Niente da capire, niente da ragionare, solo eseguire una serie di azioni imparate a memoria come un rito religioso. se cambia una virgola casca il mondo.

    Quando si chiede a questi personaggi di pensare prima di fare, si ottiene un bell'errore di I/O, con riproduzione del messaggio d'errore "È troppo difficile, non ci capisco niente".

    Ho un magnifico aneddoto in proposito. (a essere sinceri ne ho più d'uno)

    In famiglia abbiamo una twingo, bella macchinetta, con l'apertura elettronica comandata da un emettitiore infrarossi sulla chiave. Questo emettitore sblocca anche la centralina di accensione. ergo, se non premi il pulsante sulla chiave col cavolo che accendi il motore.

    Durante un trasloco abbiamo perso una delle due chiavi, e si poneva il problema di rimpiazzarla. Una nuova chiave costava 50€ compreso il lavoro di registrazione del codice emesso dalla nuova chiave nella centralina stessa. Ovviamente i miei pensano alla furbata di farsi un volgare duplicato da un ferramenta, senza l'emettitore infrarosso.

    Le mie rimostranze sul fatto che quella chiave sarebbe stata utile come uno scolapasta senza buchi ovviamente caddero nel vuoto.

    while [pazienza_arm_ > 0 ];
    Babbo: ma con la chiave del ferramenta risparmiamo
    Io: E come pensi di aprire e accendere la macchina?
    B: Inserisco la chiave e apro manualmente
    Io: Bravo. E la centralina come la sblocchi?
    B: Perchè devo sbloccarla?
    Io: Perchè sennò non entra benzina nel motore?
    B: Ma io non sblocco nulla di solito
    Io: E la marmotta confeziona la cioccolata
    B: ti faccio vedere (prende la chave e ovviamente preme il pulsante)
    Io: hai appena sbloccato anche la centralina
    B: Cosa? no, ho solo aperto la portiera
    Io: Non è vero, facendo così hai anche sbloccato la centralina. E lo sai benissimo perche se apri la portella manualmente solo con la chiave poi il motore non parte.
    B: Si ma basta premere il pulsante e poi parte.
    Io: E come straca$$o fai a premere un pulsante se non cel'hai?

    B: Error I/O.
    B: echo 1 > /proc/sys/vm/drop_caches
    pazienza_arm_=$($pazienza_arm_ - 1)
    done

    Il ciclo si è ripetuto troppe volte, in più giorni.

    Alla fine, quando $pazienza_arm_ = 0, ho preso la chiave, rimosso la pila e gli ho chiesto di accendere la macchina. Lui ha premuto il pulsante, che ovviamente non ha fatto nulla perchè gli mancava l'energia per trasmettere.
    Lui mi ha guardato come per dire "tanto basta inserire la chiave nella serratura e aprire manualmente", cosa che ha fatto. poi ha inserito la chave nel quadro di accensione, e ha cercato di avviare il motore. Motore che come è ovvio non si è avviato perchè mancava il conseso della centralina.

    Al quarto tentativo si è arreso e ha realizzato che si, senza il pulsante e l'emettitore infrarosso la chiave è perfettamente inutile.

    Ma non è colpa loro, vengono da un mondo dove centraline elettroniche non esistono, se un pulsante apre la portella, vuol dire che fa solo quello. Se il motore non parte, basta premere di nuovo il pulsante per aprire la portella. La cosa non ha senso per loro, ma è una diavoleria elettronica troppo difficile da capire, così funziona e così va bene. Imparano a memoria il procedimento e vivono felici.

    ARM_

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu hai ragione, anche con le analogie degli scolapasta :)

      Ma proprio perché ti lamenti che è troppo complicato devi accettare quello che ti dice chi ne sa di più.
      Altrimenti ti leggi il manuale [ azione che provoca attacchi di panico ululanti ].

      Sia per tuo padre che per mia madre, fino a quando non dimostri X volte che hai ragione tu hai torto.
      E questo mi fa arrabbiare parecchio.

      Elimina
    2. > Sia per tuo padre che per mia madre, fino a quando non dimostri X volte che hai ragione tu hai torto.

      Esattamente, e ovviamente dopo la volta X in cui finalmente ti danno ragione, il contatore si resetta automaticamente e ritorni ad aver sempre torto (tu generico, ovviamente, anzi, sarebbe più corretto se io parlassi in prima persona).
      Ma tieni conto che loro sono le stesse persone che erano felicissime il giorno in cui ti sei diplomato/laureato/eccetera, le stesse persone che erano fiere di spiattellare al mondo intero quanto tu fossi eccezionale... poi, improvvisamente, durante la notte, c'è stata l'invasione degli ultracorpi... ;)

      Elimina
    3. Si si si sisisisisi SI!
      LORO!
      Esattamente gli stessi!

      In particolare ogni stramaledetta volta in cui un loro amico / vicino / conoscente / tizio che hanno incontrato un minuto prima al bar ha uno schifo di problema su qualcosa che va a corrente, chiamano te [ me ].
      Perché siamo i tenutari di tutto lo scibile.
      Ma se proviamo a contestare qualcosa o a far notare errori colossali, allora non capiamo.
      WTF!!!

      Elimina
    4. Ma se qualche amico dice "Guarda come e' figo $mela" oppure "Mi han detto che e' impossibile fare/trovare/brigare/forcare $qualcosa", allora e' vangelo.
      Peccato che bastano 7 secondi a smentirli. Nonostante questo, rimangono convinti anche se vedono la palese smentita. Non dico cosa gli fa san Tommaso che rischio di cadere nel volgare.

      Elimina
    5. Verissimo.
      Ti dico solo che al momento risulta avere più validità tecnico-informatico una custode di oltre 50 anni che non sa aggiornare avira scaduto l'anno che io.
      Eppure mi chiama.
      Per poi sbuffare.

      Cambio numero, ho deciso.
      Tanto le dirò che è stata la sua rubrica cattiva a sbagliare.

      Elimina
  2. Proprio due giorni fa, mio padre doveva entrare nell'area privata di un sito a scaricare un dannato attestato di partecipazione in corso.
    Babbo: "J, puoi venire di qua un momento?"
    (quando dice "qua" intende la postazione di lavoro con il suo acer di mille anni fa su cui tenta ancora di fare girare un programma pesantissimo per archiviazione di cartelle cliniche che neanche autocad)
    Quindi capisci la mia paura quando mi sento chiamare.
    J: "Che c'è?"
    Babbo: "Escono parole strane"
    Erano una serie infinita di captcha.
    Gli faccio vedere che deve ricopiare e premere invio. Mi guarda sbalordito.
    Babbo: "E tu come lo sapevi?"
    J: "C'è scritto lì sotto, se solo ti decidessi a mettere gli occhiali da vicino. Ma cosa facevi con sti captcha prima che arrivassi io?"
    Babbo: "Ho sommato i numeri e anagrammavo le parole, ma non usciva niente di sensato".

    O.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ho sommato i numeri e anagrammavo le parole, ma non usciva niente di sensato"

      Quindi era più semplice andare a cazzum che leggere quello che doveva fare?

      Per fortuna che quella è la generazione che si lamenta che i " giovani d'oggi " non leggono!

      Elimina
    2. Allora: non è vero che i giovani d'oggi non leggono. Diciamo che non leggono cose che non siano su uno schermo retroilluminato...
      In compenso, i "giovani di ieri" (e qui mi rifaccio al mio commento al post precedente, perchè è il problema di base di mia zia con i cellulari) diventano improvvisamente analfabeti quando gli si presenta qualcosa di scritto che non stia su una pagina cartacea.
      Almeno, la mia teoria è questa...

      Comunque quella dell'enigmistica con i captcha è assolutamente geniale... XD

      Elimina
  3. In tutto il tempo del post mi son chiesta solo una cosa: vendono ancora le vhs da registrare?? O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si trovano le VHS ed anche i VCR.
      E' pieno di negozi di materiale elettronico con parecchi pezzi in magazzino.

      Purtroppo ^n

      Elimina
  4. ImpiegataSclerata10 aprile 2012 10:17

    Sono senza speranza.
    Qualche anno fa, prima dell'avvento del digitale terrestre, sono andata in vacanza per 10 giorni, ho programmato il videoregistratore calcolando all'inverosimile pure i secondo dei vari telefilm che seguivo per non perdermi nulla e ho lasciato le istruzioni scritte a mammà di cosa doveva fare: il giorno X doveva togliere la videocassetta piena e sostituirla con altra libera cosicchè al mio rientro mi sarei potuta sopravvivere al jet lag di ritorno guardando le puntate dei telefilm senza perdermi nulla (uno dei suddetti telefilm era pure la puntata doppia conclusiva).
    Quel gran genio (a cui 10 anni prima avevo pure regalato il mio ex videoregistratore), il giorno X ha tolto la cassetta piena (le ho pure mandato un SMS per ricordarglielo), ha messo quella nuova ma NON HA SPENTO il videoregistratore. Morale della favola? E' rimasto acceso 8 giorni ininterrottamente 27 ore su 24, ovviamente senza registrare nulla perchè da acceso non parte la programmazione.
    Ed ella si è incazzata quando le ho detto di tutto, pure!
    Ed io ho passato il jet lag, completamente insonne e pure incazzata nera (il che non concilia il sonno) guardando i programmacci urfidi che le TV davano di notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, me l'ero dimenticata!
      Il timer da acceso è stata una maledizione per ANNI!

      Quante cose mi sono perso perché avevo impostato i miei 3 timer, ma prima c'era mia madre con la sua stramaledetta soap.
      Quando cambiava cassetta il VCR si accendeva, lei non lo spegneva, il timer non partiva, io cominciavo il mio lungo cammino sul percorso del bestemmiatore da competizione.

      Elimina
    2. ImpiegataSclerata10 aprile 2012 13:05

      Già... Chi ha inventato il timer che non parte da acceso era sicuramente orfano.
      Oppure il figlio segreto di Murphy!

      Elimina
    3. Oppure un maledetto sadico che aveva già capito gli ululati di dolore che si sarebbero generati.

      Elimina
    4. ImpiegataSclerata10 aprile 2012 18:06

      Spero che abbia fatto una brutta fine, possibilmente dopo aver incontrato qualche nostro "collega" di sventure.... Brutta fine condivisa, magari, da qualche suo simile progettista di spazi e sedili di autobus e treni pubblici, dagli scrittore di libretti di istruzioni, dai tipi che hanno progettato/ideato la fotocopiatrice e il fax (sia i catafalchi sia i software) del mio ufficio e... E... Eccapperi quant'è lunga la lista....

      Elimina
    5. Aggiungo il progettista degli ultimi modelli di TV Samsung, a cui avrei un paio di indicazioni da dare...

      Elimina
  5. a casa mia risolvevo facilmente: sapevo usare il nostro primo videoregistratore. quando l'hanno cambiato, non c'ho più capito nulla e mai l'ho usato. per cui, nessuno poteva chiedermi qualcosa, ero io che al limite chiedevo di registrarmi.


    ODIO BLOGSPOT E I SUOI COMMENTI!!! mai possibile che non posso commentare come wordpress e devo passare come anonima perché se no non mi carica i captcha?????? ma porcasabbiettasporca! scusate lo sfogo, ma i blog blogspot sono il mio incubo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono riuscita a leggere a fatica la prima puntata della saga della tv e mi sono interrotta a metà della seconda. MA TUTTO QUESTO CASINO E NERVOSO PER EVITARE UNA CANALINA???
      io avrei lanciato fuori dalla finestra il genitore. che nervi, ma come fai??

      Elimina
    2. Metà della seconda? Ancora era il paradiso!
      Arriva intorno alla sesta per arrabbiarti davvero [e immagina come ero messo io ]

      Elimina
    3. non ce la posso fare, potrei lanciare lo schermo addosso a qualcuno...
      (un'utonta mi ha appena buttato giù il telefono perché non le piaceva la mia risposta...)

      Elimina
    4. Se avevi ragione, era comunque la risposta giusta...

      Pensa che quando rileggo quella saga devo interrompermi per la rabbia che provo, e per tutti i dettagli che ho omesso ma che amplificavano ulteriormente.

      Elimina
  6. Avrei voluto scrivere qualcosa in difesa della genitrice ma è troppo anche per me.

    RispondiElimina
  7. Sto morendo dalle risate.
    E siamo pure telepatici, tra qualche giorno capirai perchè.
    Forse l'inferno è ora, ci hai mai pensato?
    E immagino che rispondere ogni tanto LEGGI IL FOTTUTO MANUALE non sia proponibile, eh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà io da sempre rispondo " ma hai letto sul manuale? "
      Poi arrivano le risposte disumane, tipo " Si ma non c'era ".
      Fammi capire: su un VCR non dice come registrare? Il manuale del cell si è scordato di mettere come importare i numeri dalla SIM?

      Comunque vedo l'inferno come una vacanza - tanto mia madre non ci sarà, è buddista quindi qualche secolo di pace dovrei averlo.

      Elimina
  8. No no! Tu non riesci proprio a capire il "senso pratico" dell'operazione!
    BUAHAHAHAHHAHAHAH

    RispondiElimina
  9. No.
    Sul serio, no.

    Il mio cervello ha cercato di suicidarsi. Questa è persino peggio delle cose che fa mio padre di solito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul serio, si.
      Ed è sbagliato!

      Io sono certo che sia una questione mentale, non è possibile che tutti quelli nella fasia 50-60 siano così!

      Elimina
  10. Ti aggiungo la mia fresca fresca di PASQUA.
    I miei mi hanno chiesto di sistemare la TV nuova (con decoder integrato) che "si vedeva in bianco e nero" e nel frattempo avevano riesumato la vecchia a tubo catodico con decoder a parte.

    Accendo ed effetttivamente non trova più nemmeno un canale...
    Controllo le impostazioni e rieseguo la sintonia... frequenza VHS con numeri bassi... fremito nella forza...
    Controllo i "SOURCE" e sotto TV (dove stavo) vedo DVB/USB... seleziono questo (cioè il DIGITALE TERRESTRE) e tutto funziona come e meglio di prima... non conoscendo la funzione e avendo premuto per sbalgio una volta quel tasto era andati sulla TV ANALOGICA, naturalmente da tempo "spenta"

    SIGH ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa però è bastarda!
      Premi un tasto per errore e non vedi più nulla.

      Io ho avuto lo stesso scherzo dal nuovo BR, non mi ero accorto di aver cambiato ingresso senza volerlo e quando ho provato ad attivare l'Home Theater non si sentiva / vedeva un tubazzo.
      Ho impiegato svariati minuti per venirne a capo, mia madre probabilmente l'avrebbe restituito in quanto guasto.

      Però i tasti di cambio modalità possono davvero essere una trappola per i meno addetti.

      Elimina
  11. ImpiegataSclerata10 aprile 2012 17:24

    Non avete idea dei salti carpiati all'indietro che ho fatto per cercare disperatamente di convincere mammà che non aveva bisogno di un cell. nuovo ma che bastava spegnere quello suo usale durante la notte, altrimenti se non lo spegni mai dopo qualche mese sbarella... Ok bieco interesse da parte mia, che magari così evito di essere svegliata nel bel mezzo della notte da qualche SMS del suo gestore telefonico che manda dannati SPAM oppure dalle sue amiche che mandano SMS o telefonano all'alba perchè soffrono d'insonia pure loro e rompere le scatole al prossimo è una missione. Sì, ovviamente ella lo lascia in mezzo alla casa... E sì, putroppo vivo ancora con lei.
    Ovviamente non mi ha dato retta e pur di avere un cell. acceso 24 ore su 24 ha buttato soldi dalla finestra per comprarne un'altro...
    Per buttare soldi dalla finestra basta aprire il portafogli, per tutto il resto c'è un bel
    "NON LO SO, guardati le istruzione e ARRANGIATI" (altro che mastercard). E che si incazzi pure, NONMIMPORTASEGAAAAAAA!!!!

    RispondiElimina
  12. Non ci credo, manco mia madre è messa così male (per il computer è un COSO che fa polvere)!
    sono vecchi, that's all folks my friend :)

    RispondiElimina
  13. Oh beh.
    La tv digitale! Una sventura dei tempi moderni.
    Siccome qua dalle mie parti dove le verdi e pianeggianti lande della marca trevigiana s'indentano armoniosamente con le dolomitiche montuosità cambiano sempre le frequenze a membro di segugio bisognerebbe stare li a risintonizzare canale per canale ogni volta.
    Al fine di evitare siffatte apocalittiche evenienze ho lasciato un bel cartellone ai miei, rigorosamente plastificato con i passi da seguire per fare ogni volta la risintonizzazione automatica: in un paio di minuti si sistema tutto senza grossi dolori, basta solo schiacciare il tastino rosso e poi dare ok.
    All'apparenza sembra tutto bello... Se non fosse che una mattina mia madre, dopo aver deciso di risintonizzare "perchè non si sa mai che entrino nuovi canali" "no mamma i nuovi canali entrano in automatico" "eh ma non si sa mai sai questa roba moderna" mi chiama disperata al lavoro "e si sente solo l'audio e lo schermo è nero e ci sono solo canzoni porca vacca" "non è che sei andata a sintonizzarti sui canali radio?" "e non lo so mica io ho schiacciato i tasti con le scritta prima audio poi boh altri tasti non so mica io!" "E su quella in camera mi dice segnale assente!" "Mamma non è che spolverando hai staccato il cavo dell'antenna?" "Fatto niente no io!" "Boh prova a controllare rimetti il cavo e risintonizza in automatico" "Ah no io non tocco più niente che sennò è sempre colpa mia!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi? Non hanno fiducia in noi.
      Sarà quello che vedono in TV.
      Ma se non li abbiamo strangolati finora, di certo non rischieremo la prigione per la 3000 chiamata sul digitale terrestre!

      Che poi, maledizione, se ti scrivo una guida passo passo di tre punti LEGGILA!
      Ti faccio un regalo, leggila con attenzione perché tutto sommato parla di noi.

      Elimina