lunedì 2 dicembre 2013

Valeren Abroad: Baghdad /3 - La lunga cena

Al termine del capitolo 2, la situazione era: io, AM, HN e HN_R finalmente giunti a Baghdad.
Strade dissestate, buche, palazzi semidistrutti e traffico caotico.
Come in TV.

Malgrado il lautissimo pranzo, decidiamo di cenare.
C'è infatti un posto tipico, amato dagli autoctoni, talmente adorato che gli emigrati in rientro spesso prima vanno a mangiare e poi passano da casa a salutare gli anziani genitori.
Come non andarci?
La specialità locale è una sorta di pita condita, quindi semplice e veloce da fare e da addentare.

Ore 19.45
Arriviamo a destinazione, ma non vedo il locale.
Forse perché davanti a me ci sono boh, cinquanta persone?
V: " Suonano gli Stones? "
HN_R: " No, è normale, è la coda. Vado io "
Si finge piccola furetta e si intrufola.
Torna un minuto buono dopo, trionfante e con un biglietto verde in mano.
HN_R: " Ottantasei! "
V: " Ottant... "
All'ingresso, qualcuno urla qualcosa e due tipi si fanno strada nella folla per entrare.
V: " Che ha berciato? "
HN: " Ventotto "
V: " E' la fine "
Cinque minuti dopo, altra chiamata.
A questo ritmo mangeremo tra ore.
Decidiamo quindi di fare un giro per la zona, che tra l'altro è quella che ha visto nascere e crescere il piccolo HN.

HN: " Qui venivo con nonna, qui accopparono Tizio, qui viveva Caio ed un giorno nessuno ne seppe più nulla "
V + AM: " ... "
Ci fermiamo davanti ad una stradina che pare un vicolo di New York ma più pericoloso.
HN: " E' questa è la famosa via che noi chiamiamo SpaccaBaghdad, che storicamente yada yada yada e che visiteremo nei prossimi giorni "
V: " Davvero? Sicuro? Perché io sono senza armatura in kevlar! "
Rientriamo verso la nostra cena, mentre chiamano un numero intorno al cinquanta.
C'è poco da fare. Ci appoggiamo al muro, osserviamo la fauna locale - tra cui alcuni turisti - e facciamo due conti.
V: " Uhm. Vedo trenta persone. Non possono avere preso un numero a testa! "
HN: " No no, è normale: la gente prende il numero e va via, torna un'ora e mezza dopo "
V: " Ma quindi è sempre così? "
HN: " Sempre "
V: " E perché? Questa è la vostra specialità locale, abbiamo incrociato altri millemila posti che la fanno "
HN_R: " Noooo! Mikhā'īl è il migliore, ha ingredienti unici, nessuno è come lui, sempre sia lodato! "
Che fai, discuti sulla fede?
Senza aver provato?
Dopo un viaggio di mezza giornata e la schiena che ha già chiesto l'intervento dell'ONU?
No, stai lì e taci.
Mentre guardi gente che ciondola, autisti che vivono con la mano sul clacson, persone che traslocano casa col motorino.
Portando una sedia per volta.
In motorino.
Io lo so: ero lì in coda a osservarli.

Nel frattempo:
HN_R: " OPS "
Brutto termine.
AM: " Perché 'Ops' ? "
HN_R sorride come una bimba scema che ha premuto l'autodistruzione e mostra il biglietto.
Spezzato un due.
V: " COMECAZZOESANTOCIELOPERCHE'? "
AM: " CI fanno entrare lo stesso, vero? "
HN: " Si, si, ci penso io. Ma dammi quel coso ".

Finalmente ci chiamano, e per fortuna non fanno storie sul biglietto.
Ci guardano come dei poveri mentecatti ma almeno ci lasciano entrare.
Tavolo sporco, con i resti del pasto di chi ci ha preceduto.
Cinque minuti dopo passano  pulire.
Ordiniamo: non che sia difficile, eh.
Ci sono tre possibilità!
E di tempo ne avevamo avuto...
Prendiamo tutti la pita con doppia farcitura.
Famosa in tutta Baghdad e oltre!

Un quarto d'ora dopo, finalmente, il Capolavoro giunge sulle nostre tavole.
A saziare le fameliche fauci!
E, lasciatemelo dire, ho mangiato pita ovunque.
Milano, Roma, Venezia, name it.
E ne ho trovate di equivalenti ovunque.
Parecchie, ben migliori.

Vediamo di capirci, ora.
Quando viaggio posso sorvolare su molte cose, ma su due non transigo: alloggio in ordine e cibo all'altezza.
Al momento siamo a 50%
Partiamo decisamente male.

32 commenti:

  1. Al "posto tipico", temo di aver capito dov'è Baghdad.
    Se ci ho preso, sei ancora più geniale di quando pensassi. Spicciati con questo cazzo di colpo di stato (prima che mio marito ti freghi sul tempo. Io ti ho avvisato).

    Se ci ho preso, una volta un'amica di Baghdad provincia venne a trovarmi. La portai in visita a Mia_Città_Vecchia, e incrociammo un'autoctona che le disse "Signorina, mi raccomando: quando girate in queste zone, attenta alla borsa!"
    Giusto per spezzare una lancia in favore di Baghdad.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai come contattarmi per verificare di aver indovinato.
      Ed io sono geniale a prescindere.

      Oh, la Tua_Città_Vecchia è ben famosa per la delinquenza.
      Probabilmente l'autoctona vi ha allertato dall'interno di una macchina bliindata!

      Elimina
    2. Potevo arrivarci già dall'ascensore con le monetine, in effetti.

      E no, l'autoctona in quanto tale era immune, girava tranquilla per la strada in pigiama (costumi locali).

      Elimina
    3. Allora avevo indovinato la volta scorsa...

      Elimina
    4. @ JaneDoe
      Quella dell'ascensore a monete, davvero...
      E la volta che mi dovessi trovare con tremila borse della spesa ma senza la precisa moneta?
      Perché due da 5 centesimi non le accettava!

      @ Astro
      Yes, giusta dalla prima.
      Visto che poi è stata anche una tappa fondamentale dei giorni successivi.

      Elimina
  2. No, per dire, questo post potrebbe descrivere perfettamente #famosapizzeriadicittàfamosaperpizza, il suo menù ed i suoi dintorni. Tranne i capolavori che portano a tavola:quelli sono all'altezza della fama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora direi di no, se hai mangiato bene.
      Io ero troppo stanco anche per guardarli male.

      Elimina
  3. Ho capito! HO CAPITO! HO CAPIIIITOOOOOOOO! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva! EVVIVA! EVVIIIIVAAAAAAAA!!11!11

      Elimina
  4. Mikail dev'essere per forza il migliore, dopotutto significa "come Dio"

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora è proprio di lui che si parla.
      E' il migliore! Qualche volta fa cilecca pure lui, non è perfetto. E anche il pizzaiolo storico ormai temo sia andato in pensione

      Elimina
    2. @ Mikimoz
      In teoria.
      Credimi, in teoria.
      In pratica potevano chiamarlo Giuda il traditore.

      @ Giugiulone
      Puoi sbagliarne una.
      Non ne sbagli quattro.
      Onestamente sarebbe valsa un'attesa di 5 minuti, non di due ore.
      Per qualità del cibo, pulizia e servizio non merita neanche una stella.

      Elimina
  5. macchitelohaffattofare?? io sono di zone limitrofe a Baghdad, e ci torno solo per andare a trovare i miei, e manco con piacere... tu ci vieni a visitarla?? :P
    (Per me Mikhā'īl non è molto meglio l'altra piteria famosa della zona, però altro che 50 persone, lì l'ultima volta ci ho passato 5 ore ad aspettare... mi ero portato da leggere apposta! )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh. Mi mancava.
      Ma non ci torno di certo.

      Sapevo anche dell'altra, ed infatti aveva coda anche quella.
      Considera che era un venerdì sera.
      Alle 23 mandavano via i nuovi avventori perché già sapevano di aver finito gli ingredienti.
      E davvero, è solo un'esagerazione.
      OK la fama, ma qui si campa sul nulla.

      Elimina
    2. Assolutamente d'accordo, lo si fà una volta, la si prova e poi si va in quelle che in tempo 15 minuti massimo ti fanno sedere e mangiare. Al massimo ci si torna con un amico che non c'è mai stato e vuole assolutamente andarci. Detto che da quando ci sono stato io la prima volta (pre mega pubblicità mediatica) era molto ma molto meglio. Comunque di sicuro pulizia e servizio sono in picchiata in tutta la zona. meglio andare nell'hinterland...

      Elimina
    3. Anche secondo me è sopratutto fama, magari meritata in passato ma scadente allo stato attuale.
      Come disse il corvo, " Mai più ".

      Elimina
  6. Concordo sui due punti di cibo e alloggio... io mi son trovata male su entrambi ad Amsterdam...per fortuna c era qualche angolino dell'Olanda che era davvero adorabile...ma sinceramente non ci ritornerei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai stato ad Amsterdam, ma dipende.
      Mio padre - pochi anni fa - c'è andato con la ex compagna e si è trovato molto bene.
      Ma si erano informati ed organizzati.

      Dei miei ex colleghi, invece...
      Nah. Impossibile scriverlo qui.
      Prima o poi te lo racconterò.

      Elimina
    2. La mia era una gita di liceo organizzata a schifo. Però il cibo sempre quello è...potage...brodini..boh.
      Aspetto il racconto ;)

      Elimina
    3. Io ad Amsterdam mi sono trovata benissimo sia sul fattore alloggio (ma quello dipende solo da chi prenota, basta informarsi, noi avevamo un NH non in centro ma vicinissimo e comodo con i mezzi, pagato il giusto) che sul fattore cibo (mmmmmmh certi waffle che non vi dico :Q__).

      E poi nonostante la fama, la città è pulita e sicura.

      Elimina
  7. No.
    No.
    Assolutamente no.

    Io sono una di quelle che quando deve aspettare settordici ore per mangiare si scazza tempo zero.
    Cioè, ma dai, non esiste! Ma neanche da Dean & De Luca a New York sono messi così...
    Se poi ti decantano meraviglie sul cibo e questo invece non si rivela granchè, direi che ci sono le attenuanti per un omicidio >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La qualità del cibo solitamente cala all'aumentare del rapporto clienti/tempo. A meno che non si abbia una struttura e sufficiente personale in grado di soddisfare la domanda. Io se vedo file chilometriche non mi avvicino manco per l'anticamera del cervello...ma non tanto per la qualità, alla fine..più perché per principio non passerò MAI ore in nessuna fila per prendere cibo o qualsiasi altra cosa (compresi iPhone).

      Elimina
    2. L'ho sempre pensato anche io.
      E l'ho sempre fatto.
      Ma quando ti sommergono di " Oooooh, stupore, questo posto è rinomato anche a Fantasilandia e non ci torneremo mai più! " alla fine lo concedi.
      E no, davvero, mai più.

      Elimina
    3. Non ho fatto la fila neanche a Boston per mangiare aragosta, vedi tu.

      Comunque lo fanno per farti scattare il "senso di colpa". Tu stai lì e rimugini: eh, effettivamente dicono che il posto è buono, fa cose particolari, qui magari non ci torno più, e sono l'unico stronzo che torna a casa senza poter dire di aver assaggiato la specialità in tal luogo? Giammai!

      E' così che ti fregano u.u

      Elimina
  8. >Si finge piccola furetta e si intrufola.

    Ma AW <3

    ok. comunque. Io non capisco davvero come possa esistere così tanta gente non obiettiva sul mangiare. Gente che dà 7 stelle di tripadvisor a posti perfettamente sotto la media, e gente che si schifa per ristoranti di alta cucina.
    Ok, ai secondi sono più propensa a credere per il semplice fatto che a volta gli chef fanno delle baggianate somme.
    Ma i primi boh, c'è gente che evidentemente NON SA MANGIARE, o non ha mai mangiato una pizza decente; e il dramma è che è pieno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito, con Tripadvisor sono sempre andato a botta sicura.
      Sono sopravvissuto a Klingon solo grazie a loro.
      Per Baghdad che posso dire?
      Una tragedia!
      Ma ne parlerò.

      Elimina
    2. Vi ricordo che c'è gente che ha fatto delle recensioni PESSIME su tripadvisor al nostro caro ristorante preferito, eh!

      PAZZI!

      Elimina
    3. Tripadvisor ci ha sempre beccato anche per me, anche solo per il fatto che non leggo mai solo una recensione e che dopo poco impari ad orientarti e a capire quali sono quelle veramente obiettive, o comunque quelle con maggiori probabilità di essere attendibili.
      Però cazzo.
      E' veramente pieno di gente che gli daresti un croccantino per cani e si perderebbe in lodi somme (sospetto solo perché si è scopato il gestore, o roba simile)

      Elimina
    4. Trapadvisor ha seri problemi di credibilità. Se vi è andata bene ringraziate Cthulhu! :-) Ormai articoli su recensioni positive/negative cancellate pur essendo oneste ne stanno comparendo sempre di più :-) Diciamo che non è esattamente neutro, ma neanche un po'.

      Elimina
    5. Secondo TripAdvisor un ottimo ristorante di Usmate fa assolutamente schifo, di contro un B&B a Orte che era dato tra i primi della città, su cui c'erano lodi sperticate, lo abbiamo trovato il peggiore tra tutti quelli che negli anni abbiamo frequentato, con una disorganizzazione totale.

      Elimina
  9. E' finita la saga, o sei ancora in coda per il cibo? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuccia tu XD
      [ In altre faccende affacendato ]

      Elimina