lunedì 5 dicembre 2011

Valeren abroad - Edimburgo /3

Secondo giorno in quel di Scozia, si prevede una giornata 100% turismo.
E 100% pioggia purtroppo.

Iniziamo con una super colazione tipica, comprendente:
- uovo fritto
- bacon
- pasta di salsiccia
- scone di patate
- sanguinaccio ( black pudding )
- haggis ( buona ricerca )

Stranamente era presente anche mezzo pomodoro, scartato con disgusto in quanto non tradizionale - e troppo salutare.
Finiamo di ingrassarci e ci mettiamo in viaggio, tipo oche ubriache.

Per andare in centro dobbiamo prendere l'11 - ottimo, ma dove scendiamo e come arriviamo a destinazione?
Alla fermata c'è una ragazza - che come tutte le altre non sa cosa sia un ombrello - e chiedo a lei.
Gentilissima mi da delle indicazioni, le ripete, verifica che le abbia capite e poi si ferma.
Ci pensa.
Decide che ci indicherà lei a quale fermata scendere.
Thanks!

Per tutto il viaggio ci indica punti sulla cartina - musei, passeggiate, caffé...
Interessante se non fosse che capire la sua tipica parlata scozzese richiedeva il 220% del mio cervello.

Arriviamo alla fermata e scende anche lei.
Ha deciso di accompagnarci per un po'.
In pratica, ci ha fatto da guida per dieci minuti buoni sotto la pioggia.
Non sapevo nemmeno come ringraziarla: qui a Milano un turista viene spinto in mezzo alla strada, e parlo dei più fortunati.

L'attrattiva principale in programma era il castello.
Una schifezza.
Cerco di spiegarmi: è un castello, come proabilmente in Europa ne abbiamo visti tutti.
Ma era piatto, senza dettagli. Un insieme di pietre e legno.
Fregi? Assenti.
Suppellettili? Assenti.
Quadri? Assenti.
Sarà per il fatto che non era mai davvero stato un castello di corte, quanto una pura rocca militare.
Forse è l'unico castello in tutto il Regno Unito senza nemmeno un fantasma.
O magari c'era e se n'è andato per noia.

Usciamo da lì ed entriamo, a pochi metri, alla Camera Obscura.
Ecco: quello non va mancato.
Amo le illusioni ottiche, ed ammetto che molte delle cose presenti puntavano ad essere più giocose che profonde.
Ma il Vortex...
Ah. Il Vortex!
Intanto non è possibile mancarlo: basta seguire le urla dei bambini.
E' una cosa semplice ma devastante, nemmeno ricordo quante volte l'ho fatto.
Ogni volta uscivo esclamando " Ancora! ".

L'attrattiva principale, che da il nome all'attrazione, lascia un po' a desiderare se c'è poca luce - ed era nebbioso.
In pratica non si vedeva nulla.

Usciamo e ci incamminiamo sulla Royal Mile senza una vera meta, costeggiando negozi di kilt ogni tre metri.
Non entrano nemmeno i giapponesi.

Passiamo davanti ad una chiesa, come le altre ma più grande.
AM: " E' la cattedrale? "
V. " Non dice nulla... "
TV: " Sembra che non si paghi "
Entriamo.

Passiamo davanti a dei banchi circondati da paratie azzurre.
AM: " E queste cosa sono? "
V: " Sono per i bambini "
AM: " Ma si chiudono dall'esterno! "
V: " Appunto "

Poco più avanti TV si risveglia.
TV: " Leggiamo qualche info sulla chiesa! "
V: " Dove? Non c'è uno straccio di opuscolo "
TV: " Sulla Lonely! "
V: " Ce l'hai davvero? E la tiri fuori ora? "

Lonely: " St Giles, che non è la cattedrale, è molto più importante per il suo valore storico che per il suo valore artistico "
AM: " Che vuol dire? "
V: " Che come chiesa fa pietà "
Se può interessarvi, c'è una cappella con ingresso a 2.5 £ dove è ritratto un angelo che suona la cornamusa.
Nel caso fategli una foto e mandatemela.

Continuiamo a scendere perché AM vuole vedere l'Holyrood Palace, ossia dove dorme la regina quando passa dalla Scozia.
Arriviamo alle 17.02 ed hanno già chiuso e sbaraccato.
E' aperto solo il negozio, che vende le stesse cose made in Queen che vendono a Buckingham Palace.
Se avessi voluto comprare un tovagliolo a 20 £, l'avrei fatto a Londra.

Prima di rientrare, ci fermiamo ad ammirare una cosa che può essere riassunta in " tonnellate di cemento, vetro e metallo cadute da 10.000 metri e poi ammassate alla rinfusa "
AM: " Che schifo "
TV: " Davvero brutto "
V: " E' il palazzo del parlamento scozzese "
AM: " Ma non l'avevamo visto ieri? "
V: " Quello era il governo, ed era meno brutto "
TV: " Forse era meglio se non gliela davano, l'autonomia ".

Potete trovare qui delle foto, ma non rendono quanto sia inguardabile.
E sopratutto, fuori da qualunque contesto.

[ Continua ]

14 commenti:

  1. Quando le circostanze me lo permettono (cioe' stessa linea ed eventualmente stessa fermata, oltre al tempo) anche io accompagno chi non conosce il posto.

    RispondiElimina
  2. Fa VERAMENTE SCHIFO. Sembra una di quelle nostre chiese moderne fatte di cemento armato.
    Splendido, il pomodoro accantonato con disgusto.
    Io però per l'angelo musicante (se dipinto prima del 1750) avrei pagato.

    PS no che non ti cancello i commenti, anche perchè non mi è mai arrivato

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata5 dicembre 2011 14:05

    Tra quelli che hanno progettato il palazzo del parlamento scozzese e il palazzo del governo e quelli che hanno approvato i progetti... Ma quanto droga si son fatti?

    RispondiElimina
  4. PS ma cosa sono quelle specie di persiane fisse di legno a forma di pistola?!

    RispondiElimina
  5. ImpiegataSclerata5 dicembre 2011 15:00

    Su Real Time (mi pare) c'è un programma dove costruiscono cose (?!?!?!) utilizzando materiali presi dai cassonetti...
    Non è che sono andati direttamente in qualche discarica per procacciarsi il materiale da costruzione?

    RispondiElimina
  6. a parte quella specie di chiazze di legno e ferraglia attaccate fuori con la sputacchia, il resto non era così brutto...diciamo futuristico...

    RispondiElimina
  7. @ Astro
    Molto bello e civile da parte tua.
    La ragazza però ha deviato dal suo percorso e si è fatta una camminata sotto la pioggia di svariati minuti.
    Non capisco se definirla gentile o folle! :)

    @ Trantor
    Per due sterline e mezzo, deve uscire e suonare bene.
    Io non glieli sgancio.
    [ Il pomodoro sgrassava tutto quel colesterolo saturo. Non esiste. ]

    @ ImpiegataSclerata, Trantor & Arounderground
    Gli scozzesi con cui ho parlato lo hanno definito mostruoso, inconcepibile e costoso.
    Da bravi scozzesi, insistevano sul " costoso ".

    Dovreste vederlo nel complesso, però.
    Da un lato pianura e poi colline verdi.
    Di fronte un antichissimo palazzo [ quello della regina ] curato e molto preciso.
    Sull'altro lato, la strada principale che porta al castello.
    Davvero, anche impegnandosi non potevano fare qualcosa di più orrendo e fuori luogo.

    RispondiElimina
  8. condivido sul castello... io l'ho voluto vedere per forza e sono rimasta un po' delusa, l'ho trovato piatto, senza personalità. l'unica cosa bella era la vista che si poteva godere da quell'altezza..
    poi mi sono rifatta entrando per caso dentro la camera obscura.
    io mi sono flesciata con gli ologrammi :D

    RispondiElimina
  9. Un obrobrio architettonico porca miseria!

    E comunque mi chiedevo: come cazzarola si fa a mangiare quella roba di primo mattino? mi viene da vomitare solo pensandoci... Caffè... datemi il mio caffè!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. @ ChemicalHarvest
    Abbiamo gusti estremamente simili :)
    Del paesaggio, data la giornata semi-nebbiosa, posso dire poco.
    Ma ricordava molto Assassin's Creed: una parte visibile ed il resto annebbiato, solo con le guglie.
    Non che avessi voglia di raggiungere il punto di osservazione e sbloccare l'area...
    [ Questa la capisce solo chi ci ha giocato ]

    @ Laila
    Ovunque io vada, mangio quello che mangiano loro.
    Per quanto possa sembrare strano si trattava di una colazione gustosa e piacevole - ho delle foto, vedrò di pubblicarle.
    NOTA: va messa in relazione alla giornata, al meteo ed all'attività.
    Poiché poiveva e faceva freddo, è stata propedeutica alla sopravvivenza.

    In queste fredde mattine che ben conosci ogni tanto ci ripensiamo, e non ci dispiacerebbe...

    RispondiElimina
  11. ahahah :)
    io mi fermo ad Oblivion
    son rimasta indietro

    RispondiElimina
  12. Per il castello, posso capire la delusione... a me è successo con Castel del Monte, in Puglia (quello ottagonale): non posso dire che "non si son portati via i muri perchè facevan fatica" per il fatto che mi pare che invece qualche pezzo di muratura (quanto meno pezzi di caminetti, fregi vari, ecc...) se lo sian portato via eccome...!

    RispondiElimina
  13. Dalla regia mi dicono che ho aperto un blog. :)

    RispondiElimina
  14. @ ChemicalHarvest
    Non dovresti dichiarare in modo così sfacciato la tua età... :p

    @Shunrei
    Capisco molto bene, ma almeno lì di storia ce n'era parecchia.
    E la forma bizzarra gli dava un tocco in più.

    @ Julia
    Era anche ora - ma vedo che non ti sei portata dietro il vecchio.
    E' voluto?

    RispondiElimina