lunedì 3 dicembre 2012

Valeren abroad - Klingon /4

" Di come i Klingon mi truffarono "

Io non sono una persona facilmente manipolabile.
Non mi interessa cosa tu mi voglia vendere, se lo reputo inutile o superfluo non lo compro.
Allo stesso modo, non cascherò mai nei vari " pacchetti caduti dai camion " che quando li apri trovi i mattoni.
No.
Eppure mi hanno raggirato in modo encomiabile.

Klingon è famosa per tante cose, tra cui per una creatura mostruosa e per il popolo che la creò.
Questo popolo, che viveva in realtà in tutta Europa e medio oriente in modo frammentato, fu sempre oggetto di persecuzione.
Nella storia recente in modo particolare.
Adesso rimane solo una parte della loro area abitativa, con qualche palazzo ed ex luoghi di culto / sepoltura.
E' impossibile andare a Klingon e non visitarla!

Metropolitana, prendiamo l'uscita giusta e non c'è un dannato cartello che dica da che parte andare.
Mappa e Galaxy mi vengono incontro, due vie dopo siamo davanti ad uno dei luoghi di culto da cui poi si accede al cimitero.
Guardiamo un manifesto e ci rendiamo conto di essere a metà del percorso.
Beh, non che sia uno spettacolo teatrale... Possiamo partire da ogni punto e qui fanno i biglietti.
Passo al tariffario.
V: " Allora... Sono 300 Klingon a testa per il sito completo, più altre 180 se vogliamo vedere il $Luogo_di_culto_SuperDuper "
AM: " Sembra tanto... "
V: " Vero. Ma non torneremo così presto da queste parti "
Calcolo rapido per il cambio: 100 Klingon fanno 4 euro, quindi 12 euro di base più 7-8 per il SuperDuper.
A testa.
E' dannatamente tanto, per il solo accesso!
Io ho in tasca 1000 Klingon cash e la mia fida carta di credito che si annoia.
Vado in cassa.
V: " Two tickets. Full. "
VecchiaCassieraKlingon: " Srpsh "
V: " The what? "
VCK: " Knglfn "
Mi indica il display, 960 Klingon
V: " Can I pay by card? "
VCK: " No card! No card!!! "
VB: Cuccia nonna, non sono il demonio...
Mollo il cash e ritiro gli spiccioli di resto.
Addio soldi per le audioguide - ed in retrospettiva, è stato un bene.
Mi rendo conto di non aver pagato l'obolo di altri 100 Klingon [ 4 euro ] per fare foto.
No big deal, io di foto non ne faccio mai.
AM d'altra parte... Fortuna che non sta studiandosi le reflex!

Primo ex luogo di culto, totalmente bianco con le pareti completamente ricoperte con i nomi dei morti dell'ultima persecuzione.
Dal pavimento al soffitto: cognome, nome, data di nascita, data di morte.
Non si contano e l'archiviazione non è ancora finita.

Al piano di sopra, una raccolta di disegni di bambini nel periodo della guerra e delle deportazioni.
Non aspettatevi chissà che: non tanto perché io abbia i sentimenti di un sasso, ma perchè dai disegni di un bambino di tre anni traspare poco o nulla.
C'era qualcosa di più intenso prodotto da bambini di un'età maggiore, ma onestamente sarebbero stati identici se disegnati da un pre-adolescente attuale con disagi familiari.
Potevano - anzi, avrebbero potuto - emozionare solo ed esclusivamente in quel contesto.
Liberissimi di non approvare, eh.
Ma un qualunque 8-9enne con genitori in crisi avrebbe fatto disegni analoghi.

Usciti da lì ci aspetta il celeberrimo cimitero.
E la prima cosa che ci accoglie è un cartello con la dicitura " Chiuso per lavori ".
Di grazia, che lavori devi fare in un cimitero?
Passiamo da un altro accesso ed entriamo in un'area di poche decine di metri quadrati completamente piena di lapidi.
All'inverosimile.
Il punto è semplice: non avevano l'autorizzazione per seppellire i morti fuori da lì, quindi man mano ricoprivano di terra i precedenti tumuli e ricominciavano.

[Didascalia corretta: questa foto non l'ha fatta AM, davvero, lei è onesta ]

Troviamo la tomba del creatore della famosa creatura, con tanto di targhetta lungo il percorso.
Da lontano scorgo una 50enne molto sovrappeso partire in corsa ed arrivare sbuffando fino alla tomba.
Poi la tocca, mormora, mette sopra dei soldi e si ferma a pregare per un paio di minuti.
Trascorsi i quali fa per andarsene, ma si ferma qualche secondo a leggere la targa per assicurarsi di aver pregato sulla tomba corretta.
Dopo aver supplicato un morto, verifichi che sia quello giusto.
E se non lo fosse stato?
La religione, qualunque essa sia, fa malissimo.

Fuori da lì AM si sfoga facendo un paio di foto dalla strada al grido di " Questo non me lo potete far pagare! ".
Passiamo al sito successivo ed è un altro ex luogo di culto convertito a museo.
Ma cazz... Quanti ne avevate? Uno ogni 10 metri?
Entriamo e la tipa che deve controllare i biglietti è presissima dalla sua enigmistica Klingon.
All'interno tanta roba inutile.
Scudi Klingon per coprire i libri, puntatori Klingon per puntare i testi, stole Klingon per appoggiare i libri.
Vediamo... Ho lo scudo Klingon, il puntatore Klingon ed il mantello Klingon.
Se trovo l'elmo Klingon e gli stivali Klingon divento il Super guerriero Klingon!
Stranamente no, non funziona così. Io ci avrei giurato.

Finiamo il tour di questo posto inutile con la ricostruzione di una cucina / sala da pranzo tipica.
Indovinate un po?
Come potrebbe essere una cucina / sala da pranzo degli anni 40?
Forse come una che abbiamo visto milioni di volte a casa di zie / nonne / film degli arcinoti anni 40?
Unica cosa carina, i portaspezie d'argento in fogge assurde - navi, elefanti, qualunque cosa.
Ma si tratta sempre di oggetti del tardo 1800 - inizio 1900.

Esco da lì cominciando a sentire una velata aria di fregatura, quindi decidiamo di puntare verso il luogo di culto SuperDuper.
La Lonely dice che solitamente è strapieno di gente in coda.
Forse perché non siamo in altissima stagione, forse perché le comitive stanno ancora facendo colazione, ma entriamo senza alcuna attesa.
Noto che in QUELLA biglietteria, e solo in QUELLA, accettano carte di credito.
Un po' di bile travasa.

Entriamo e l'edificio è sotto il piano stradale.
Ed è l'unica cosa interessante.
Per il resto è una stanza più alta che larga, con sedie e panche di legno, totalmente bianca.
A parte un drappo a coprire un tabernacolo.
No, aspetta, io ho pagato otto euro per entrare in un magazzino del formaggio?
Per dire, in loco distribuivano un opuscolo come guida.
E per metà si riferiva ad un altro luogo di culto.
Più un paio di pagine per la mappa.

Prima di essere tacciato di qualcosa che non sono, rileggete qui grazie.
Io i luoghi di culto ed i musei li visito con bramosia, li studio.
Lì c'era solo da mettere due brande e dei punkabbestia.
Ho visto stazioni ferroviarie di periferia con più storia.

Rattristati usciamo dal tugurio, mentre sento sul mio collo lo sguardo della vecchia Klingon che sicuramente starà pensando " Tu turista idiota che paga per vedere dove noi mettere pattume a fine giorno! ".
V: " Ce ne andiamo e basta, o proviamo a vedere l'altro edificio di culto dismesso? "
AM: " Ormai siamo qui... "
V: " Nessuno ci obbliga "
AM: " Leggiamo cosa dice la Lonely "
V: " Due colonne sulla magnificenza della struttura interna ed esterna, con supercazzola sugli arredi "
AM: " Interessante! Allora andiamo! "
V: " Io ho letto la descrizione di quella da cui siamo usciti "
Poi la Lonely è stata immolata in un pentacolo tracciato con sangue di gallo nero.

Raggiungiamo l'ennesimo luogo di preghiera e quantomeno è bello.
Dentro è molto decorato, tutto ricoperto di legno con motivi dorati.
Niente da dire: bello.
Ora svolge funzione di museo, quindi ci giriamo anche le bacheche.
Tutte.
E il mio fegato esplode con un sonoro " Non pigliatemi per il culo! "

Vedrò di essere lineare, OK?
Siamo italiani.
O quantomeno, in Italia.
Abbiamo tutti tra i 15 ed i 100, occhio e croce.
Quindi sappiamo tutti cosa sia successo dagli anni 30 al 45.
Vero? Si dai, altrimenti vi revoco la licenza da pretoriani.
Abbiamo visto il film sulla lista almeno una volta.
A differenza dei crucchi, non nascondiamo il periodo storico.
C'è stato. E' stato un massacro difficile da concepire in numeri, quando sono così alti.
Non siamo americani, li hanno deportati anche da qui! Da noi!
Noi. Lo. Sappiamo.
E non dimentichiamo.

Però tu sei un museo, ed il tuo compitò è divulgare la Conoscenza.
E' il tuo solo, unico, maledetto, sacrosanto dovere.
Se io visito un luogo di culto di un popolo epurato, voglio trovare informazioni.
Non libri contabili!
Non foto di chi scrisse i libri contabili!
Non altri 100 cazzo di puntatori!
Chi vi ha deportato? Dove? Perché?
Cosa successe?
Questo dovete dire a quei cazzo di mangia hamburger che non sanno una fava di storia a parte l'ordine dei loro presidenti!
Invece no, oh no non sia mai!
Raccolte e raccolte di libri contabili, liste di soldi, dare & avere, manuali di contabilità.
Ma lo stereotipo ve lo siete costruito voi?
Vi divertite ad alimentarlo?
E' per quello che l'ingresso l'avete voluto pagato cash?
E' sempre per quello che mi avete derubato per vedere un magazzino per le merci?
Vi piace farvi odiare turlupinando la gente e parlando solo ed esclusivamente di denaro?

Esco dall'ultimo luogo di culto arrabbiato come quando leggo le news politiche in italia.
Io non so come cazzo abbiate fatto, davvero.
Perché io odio tutti ma nello stesso modo.
Siete riusciti a trasformare un visitatore in un razzista.
Avete trasformato ME in un razzista! Ma dai!
COME CAZZO AVETE FATTO?

[ Photos by AM ]

41 commenti:

  1. Certo che far arrabbiare il Dittatore cosi... Quando cominci l'attacco, facci uno squillo così veniamo a vederlo!

    Tra l'altro, non so se è l'effetto della macchina fotografica, ma sembra che abbiate beccato una giornata quasi di sole (che definirla rara e come dire che capita abbastanza di raro di essere colpiti da un meteorite grande come il canada).

    Quando ci sono andato io (parliamo del '99, mi sembra) abbiamo beccato una bella giornata nuvolosa... Alle 3 del pomeriggio... di Marzo mi pare (quindi ancora febbraio da loro)... Freddo a iosa, grigio/nero a iosa... L'ambientazione mi sembrava molto in tema con quel posto...

    Io non mi ricordo quanto ho pagato, ma non mi sembra che fosse così caro!

    BTW, ma a voi vi fermava la gente per strada per chiedervi se volevate comperare marijuana o roba più pesante?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico problema è che se li attacchi scateni questa d'ufficio.
      Non che mi vada, perché sarebbero sbagliati i concetti alla base.
      Nel mio caso sarebbe squisitamente personale.

      Forse l'ho scritto, ma abbiamo trovato giorni tutti identici: grigi, 3-10 °C, vento leggero, niente pioggia.
      Credo che il sole non l'abbiano mai visto.

      Per il prezzo, puoi vederlo qui al punto 3.

      Stranamente a Klingon nessuno mi ha fermato.
      Mi è successo dovunque, in Italia ed all'estero, ma non lì.
      Forse perché non eravamo in zona locali e rientravamo molto presto!

      Elimina
    2. >L'unico problema è che se li attacchi scateni questa d'ufficio.

      Forse faccio la parte del SonOfB####, ma tutte le consequenze della WWII, compresa la considerazione della Germania Nazista e di Hitler come "Il Male", derivano dal semplice fatto che la guerra l'hanno persa. Ho letto un libro di Philip K. Dick nel quale il mondo era stato assoggettato dai Nazisti e la gente faceva i discorsi "Le cose non vanno proprio bene, ma sempre meglio di come si vivrebbe se avessero vinto i Capitalisti/Comunisti".

      La storia la scrivono i Vincitori! Quindi ti basta vincere e non avrai problemi! Certo, se perdi, poi ti sputtaneranno a vita...

      > Credo che il sole non l'abbiano mai visto.
      Boh, probabilmente la foto falsa il clima. Hai mai giocato a Vampire The Masquerade - Redemption? La parte in cui vai nel ghetto ebraico e nel cimitero di notte mi ha ricordato molto la mia visita a Klingon!

      BTW, ci credo al prezzo che hai indicato... Probabilmente, il fatto è che io ci sono andato con la scuola in gita, quindi ci avranno fatto la tariffa ridotta.

      > Stranamente a Klingon nessuno mi ha fermato.
      > Mi è successo dovunque, in Italia ed all'estero, ma non lì.
      > Forse perché non eravamo in zona locali e rientravamo molto presto!

      Sarà stato perché eravamo studenti e si vedeva, ma, alle 3 del pomeriggio, in centro, nella zona pedonale. Ci ferma uno dicendo proprio "Volete comperare...".

      Elimina
    3. 1) Beh, no, ad un certo punto sono andati via di cranio: lo sterminio è sbagliato a prescindere.
      O almeno, se proprio hai deciso di farlo non la rendi una lunga ed atroce agonia!
      Che poi la storia la facciano i vincitori, fino ad un certo punto.
      Da quando esistono i media la situazione è cambiata, vedi recenti attacchi vs Iran e Afghanistan.
      Puoi vincere quanto vuoi, ma la storia non la fai più.

      2) Ho qualcosa come venti manuali solo di Vampire, ed altrettanti del resto del WoD :)
      Quindi anche Redempion e Bloodlines originali.
      E credimi, Klingon era molto meglio in Redemption che dal vivo.
      Lì almeno nessuno cercava di fregarmi!
      [ E se ci provava... Celerity + Potence ]

      3) Ovvio che gli studenti, a Klingon, vengano considerati in modo particolare ;)
      Noi ad esempio non siamo neanche passati vicino ad una discoteca, ma gente con cui abbiamo preso l'aereo ha passato 5 giorni a ballare + bere + drogarsi e basta.
      Forse gli è andata meglio.

      Elimina
  2. Mmh... sarà che sono anch'io un "epurato" ma quando ho visitato la capitale Klingon ho avuto come l'impressione che chi gestiva quei luoghi di culto ci avesse veramente poco a che fare.

    Esempio:

    Io: ...how much for the KIPPAH with the golden MAGHEN DAVID?
    Venditore Klingon: What?!?!?!?!?!?!?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK. Bel problema.
      Adesso tecnicamente odio un po' anche te, ma non sei parte dei truffatori quindi non hai colpa e ti perdono.

      Poi magari riesci a spiegarmi cos'aveva di grandioso il luogo SuperDuper perché, davvero, loro non sono riusciti a far passare il messaggio.
      Nessun messaggio.
      A parte quello che mi volevano truffare, intendo.
      Visto che davvero mi interessa, vorrei capirlo!

      Elimina
    2. Beh calcola che la Vecchia-Nuova è la più antica di tutta Europa, risale al 1270. E la leggenda narra che nella soffitta ci siano ancora i resti del Golem... Penso siano queste cose a renderla in qualche modo "grandiosa". Poi vabbè, capisco che così a pelle non dica nulla. Anch'io ai tempi ero rimasto un po "deluso"...

      Ne approfitto per aggiungere un'altra cosa, ti sei un po alterato per il fatto che il museo non contenesse materiale su un particolare periodo storico. Ma non capisco per quale motivo l'argomento doveva per forza essere quello.

      Elimina
    3. Aspé, è diverso.
      Conteneva parecchio materiale sulla WWII.
      Però erano quasi esclusivamente libri contabili e manuali di ragioneria.
      Sembrava più un museo al compianto rag. Ugo Fantozzi che un riferimento a milioni di morti.

      Elimina
  3. Noto che traspare amarezza dalle tue parole, nevvero?
    Da come dici, sembra quasi fatto meglio il museo Klingon nella capitale della Cruccolandia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amarezza per quello che potevano / dovevano fare, e non hanno fatto.
      Ma è durata solo due secondi.

      Poi incazzatura a rasentare il berserk.

      Elimina
    2. Io sono stato nella capitale della Cruccolandia ( ne lontano 2005) e lì il museo è fatto DAVVERO bene! ti consiglio di andarci,, ne ai per dieci giorni (se vuoi vedere tutto ciò che c'è da vedere...)

      Elimina
    3. Dov'è il palo più vicino?
      Condanna per italiano gravemente sgrammaticato con esecuzione immediata!

      Elimina
    4. Non esageriamo, in un pomeriggio il museo si vede senza problemi.
      Più che altro è anche molto - come dire - interattivo.

      PS: +1 ad Astro (strano!)

      Elimina
    5. Perché strano?

      Elimina
    6. @ Mattia
      Dieci giorni in un museo?
      Dieci???
      Cos'è, in salita ripida?
      Me ne hanno parlato molte persone, tutte emotivamente colpite quindi è tra le tappe future - anche se piuttosto che rimettere piede in Crucchia vado a farmi cavare un dente.

      @ Astro + Mika
      Sarà una delle punizioni sotto dittatura, ma il grande problema sarà reperire abbastanza pali!

      Elimina
    7. Sono appena stata colpita al cuore da una 'H' vagante... Chi l'ha persa?
      (In quanto agonizzante, sono inabile a commentare gli altri refusi)

      Elimina
    8. Tu dai un nuovo significato al concetto di grammar nazi :)

      Elimina
    9. Questo sara' il mio nuovo nome di battaglia. Grazie!

      Elimina
    10. @ Valeren: comunque il museo è interattivo e parla molto della cultura/storia della popolazione (più che dello sterminio in sè), poi c'è la parte sotterranea del museo che è dedicata a quello invece. Più emotiva, sì, ma a livello proprio di sensazioni fisiche.

      Sono rimasta comunque molto più colpita dai campi di concentramento.

      Elimina
    11. Eviterò i campi per la sola ragione che ci vanno scolaresche italiane, ed è matematico che qualcuno lo accoppi.

      Quando ci vediamo ricordami di raccontarti una storia su una CONOSCENTE [ non amica ] che è andata a visitare Auschwitz...

      Elimina
    12. Io in gita scolastica a Monaco ero stata a visitare il campo di concentramento di Dachau. Non è stata una bella esperienza, un po' perchè è sempre cruento ed un po' perchè avevo delle compagne irrimediabilmente teste di cazzo.

      Mi racconterai!

      Elimina
  4. Tralasciando le "bellezze turistiche" sulle quali non metto becco (che manco potrei, dato che qua in periferia ci sono solo i tour enogastronomici e basta), vedo che c'e' una differenza notevole anche di tariffario:
    > Calcolo rapido per il cambio: 100 Klingon fanno 4 euro

    Al centro dell'impero sono abbastanza esosi (malgrado la fama di economicita'): qua in periferia il cambio e' 1 euro = dai 100 ai 120 klingon... Oddio, e' anche vero che la periferia di turistico ha ben poco, ma se ti interessa il genere che descrivi, anche qua non rimarresti deluso: il ricordo di un certo massacro e' molto vivo e praticamente tutta la monumentazione della citta' si rifa' esattamente a quel ricordo.

    Peraltro non ho capito bene una cosa:
    a fine articolo leggo [ Photos by AM ]
    ma nell'unica foto che vedo leggo invece [Didascalia corretta: questa foto non l'ha fatta AM, davvero, lei è onesta ]
    Le informazioni ricevute sono contrastanti e hanno causato un sovraccarico neurale nei circuiti positronici dei miei robot lettori e traduttori dal klingoniano... @_@

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, cambia la moneta: andrebbero convertiti i Klingon in Serbion.
      A quant'è il cambio?

      La legenda è anti-klingon, così posso dire di aver trovato la foto per terra e di averla pubblicata.
      Prima che mi mandino il conto a casa...!

      Elimina
    2. Il cambio a quanto pare è: 1 klingon = dai 4 ai 5 serbion
      Non avevo pensato al cambio di monete, arrivando dalla Federazione dove usano tutti una moneta unica (sempre la stessa, che passa di mano in mano... :P ) non tenevo conto di questo dettaglio tra il centro e la periferia dell'impero Klingon.
      Ho commesso un gravissimo errore, che deve essere punito! Sacrificherò 1000 indigeni durante le notti di luna nuova... dovrebbe essere sufficiente come punizione :P

      Elimina
    3. Wow!
      Addirittura così basso?
      Una cena e birra a volontà quindi non ti costano nulla?

      Elimina
    4. Te l'ho detto: 1 euro vale dai 90 ai 120 dinari, con le fluttuazioni del cambio (per semplicita' noi calcoliamo 1 euro = 100 dinari, ovvero 1 dinaro = 1 centesimo di euro).

      Faccio un po' di spam contabil-gastronomico, se mi permetti, quindi scusami se seguira' un commento-fiume.

      La birra (pivo velika) costa praticamente dai 100 ai 200 dinari a seconda della tipologia (nota: velika = grande = 1/2 litro), la migliore birra locale sta sui 170 dinari per 1/2 litro.
      La cena standard locale pro capite varia dai 600 ai 1300 dinari (a seconda di cosa prendi) ma ti assicuro che le porzioni, qui in mezzo al nulla, sono tali che puoi tranquillamente fare un pasto unico al giorno (e in certi casi anche per piu' giorni): una volta ho ordinato una "becka snizla" (cotoletta viennese, conosciuta da noi italici come "milanese") e quando me l'hanno portata, ho immaginato che avessero macellato il vitello in senso longitudinale... senza esagerare, era spessa circa un pollice, larga piu' di 10 cm e lunga piu' di 40 cm: oltre quattrocento centimetri quadrati di vitello, con contorno di patatine fritte, verdure grigliate, gli onnipresenti funghi... a riempire totalmente un piatto quadrato dove la cotoletta occupava la diagonale... e questo "piccolo antipasto" costa 650 dinari (6.50 euri, nel cambio semplificato che utilizziamo)
      Anche in Italia ho visto "milanesi" a 6.50 euri, ma ne dovevo mettere insieme almeno 6 per raggiungere quelle dimensioni... ;)

      PS: se vuoi tenerti "leggero", c'e' anche l'omelette all inclusive, al modico prezzo di 350 dinari, considerata localmente come antipasto, o le insalate varie (dai 200 ai 500 dinari), ma anche in questo caso, le porzioni sono sempre dimensionate per l'appetito serbo: frittate di cui non voglio assolutamente sapere quante uova hanno usato e insalate che ti fanno maledire il fatto che devi ordinare tutto insieme, e sai che il cameriere aspetta biecamente che tu finisca, per poi portarti il piatto principale... ;)

      PPS: ovviamente questi sono i prezzi di Kragujevac, a Belgrado sono molto piu' sul livello standard europeo (o come prezzi o come dimensioni delle portate), visto che si apprestano a entrare in Europa

      Elimina
    5. Uhm, a conti fatti costa un 25-30% meno di Klingon.
      Se non fosse che per raggiungerti bisogna affittare un'astronave, ti verrei a trovare!

      Elimina
    6. Beh, ci sono astronavi di linea della compagnia locale da malpensa a belgrado a giorni alterni, poi a belgrado vengo a prenderti direttamente io, per l'ultimo tratto col veicolo che utilizziamo qua... ;)

      Elimina
    7. Stai tentandomi non poco.
      Di sicuro ne parleremo passato l'inverno - che dalle tue nuove parti significa pioggia di orsi polari!

      Elimina
  5. No vabbè.
    Alla lettura di "SuperDuper" una parte di me è morta... XD
    Siuamo ai livelli di "Duper mea luper"...
    La foto è iperspettacolare, a Londra io e la mia amica abbiamo beccato (per puro caso, girovagando alla membro di segugio) una mini chiesupola ubergotica circondata da un cimitero ubergotico pure quello e molto simile come struttura e tristezza a quello della tua foto.
    Il tutto vicino al centro, mica disperso chissà dove.
    Meraviglioso.
    Non mi ricordo assolutamente il nome però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere Bunhill Fields, anche se non ricordo la presenza di una chiesa nelle vicinanze.
      http://en.wikipedia.org/wiki/Bunhill_Fields
      http://www.sacred-destinations.com/england/london-bunhill-fields

      Elimina
    2. Nain!!! Adesso ravano nelle foto di londra se riesco a ricavare qualche indizio...

      Elimina
    3. Scusate se intaso, comunque: Parish church of Kengsinton.

      Elimina
    4. Sto cercando di fare mente locale se a Londra l'abbia visitata.
      Per ora è " no ", ma vediamo se AM ha migliori ricordi...

      Elimina
  6. Caro dittatore,

    io ci son stato quest'estate nel porcazzo canazzo di posto. Che non so se è sempre quello di Klingon ma quello è.
    Perchè UUUUUUUUUuuUUuUuU non possiamo non andare in quel posto (la dolce metà).
    Obbligata al biglietto minimo, inculata anche lì.

    ...ti hanno obbligato a mettere la cippetta in testa? (con tanto di dolce metà che BEH lo devi fare per loro è obbligatorio! - me pensa: ho la faccia di LORO?)
    A me si e me ne sono andato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo sia la stessa località.
      Anche noi col biglietto scontato, ma io già dovevo andarci un decennio abbondante fa - poi un certo fuome ha deciso di esondare...

      Messa la cupolina, come ho fatto anche al cimitero di Ferrara.
      Loro lo chiedono, io lo faccio.
      Anche se - come da foto - ho preferito mettermi il cappuccio della felpa.
      Col vento volava via!
      Al SuperDuper, quando la stavo restituendo:
      V: " Your whatever "
      VecchiaKlingon: " No no, souvenir "
      V: " I don't want to remember this place "
      VK: " Souvenir! Souvenir "
      V: " Yeah, fine, come se tanto non l'avessi strapagato! "
      Credo sia rimasto in albergo.
      Ne avranno una montagna!

      Elimina
  7. Sembra il cimitero di "the lost crown" (videogame, ndr).
    Per il resto, conoscenza e rispetto sepolte anch'esse sotto 20 euro di biglietto.
    Se non è coerenza questa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuh, avevo sentito parlare di quel gioco ma l'avevo dimenticato!
      Lo consigli?

      [ Seconda e terza frase non pervenute: sono febbricitante ed i doppi sensi sono troppo, oggi ]

      Elimina
    2. Non è male, ma ancora devo finirlo. Lo stile (dialoghi, indizi nascosti) ricorda un po' The Black Mirror...potrebbe piacerti.

      Elimina
  8. In piedi.

    Splendida quella del gallo nero e del pentacolo.

    Concordo, spesso lo stereotipo se lo cercano e se lo confermano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel tuo caso, tra " in piedi " e " seduta " non è che ci sia questa enorme differenza.
      Forse ci perdi anche!

      [ Grazie ]
      [ Grazie anche per essere l'unica che apprezza le citazioni ]
      [ Visto che citavo te! ]

      Elimina